Best Practice

Il business plan vincente

- di Paolo Fresi
Un  “vero” business plan contiene il business model in una apposita sezione strategica e descrittiva sulla scorta della quale si devono sviluppare i piani operativi e numerici.

Dato che un concetto chiave di ogni Business Model è il valore offerto, è bene chiarire che il prezzo è un valore di scambio rispetto alla percezione di valore del cliente, inteso come capacità del prodotto/servizio di risolvere un problema o incontrare un bisogno effettivo, latente o indotto.

Il Business Model diventa quindi il modo in cui l’azienda organizza sé stessa e la sua offerta per creare il massimo valore possibile per i suoi clienti!


Nella progettazione di un business model è quindi fondamentale utilizzare un approccio customer oriented, ovvero orientato all’offerta di soluzioni che offrano il massimo valore possibile ai futuri clienti. Mantenere uno standard di qualità elevato e praticare allo stesso tempo un prezzo finale accessibile (grazie all’utilizzo di un’innovazione tecnologica che migliora i processi) è, per esempio, uno dei migliori modi per accrescere il valore percepito.
Business plan flow

Quindi il business model integrato nel business plan indica in che modo intendo creare valore e vantaggio competitivo sulla base di elementi chiave o KEY FACTORS quali:

• il valore del founder staff e dell’organizzazione;
• le partnership attivabili;
• le ipotesi problem/solutions (p/s);
• quali ipotesi p/s sono convertibili in business perché sostenibili;
• i segmenti di mercato in termini di clienti ed utenti;
• le risorse chiave necessarie (tecniche, finanziarie, organizzative);
• la value proposition (vantaggio competitivo e mission);
• il go to market e revenue streams (come generiamo i ricavi);
• il  piano operativo integrato nel business plan indica che cosa, quanto tempo e quanti soldi servono per mettere in pratica il Business Model.

Per questo il business plan integrale ed integrato è un documento complesso, arricchito da molte pagine di analisi e previsioni. È un documento utilissimo da presentare agli stakeholders (ovvero i soggetti che hanno un’influenza nei confronti di un’iniziativa economica), agli investitori e per ottenere finanziamenti e va aggiornato periodicamente in relazione ai mutamenti strategici recepiti dal business model.

È evidente quindi che la possibilità di redigere un business plan completo ed attendibile nonché coerente e congruo deve partire da una preliminare ed approfondita analisi di tutte le variabili necessarie a produrre un business model sostenibile.

Quindi, per redigere il Business Plan occorre prima si possedere un Business Model, credibile e validato.

Vuoi saperne di più? Contatta un Manager!
 
Aggiungi un commento
RadEditor - HTML WYSIWYG Editor. MS Word-like content editing experience thanks to a rich set of formatting tools, dropdowns, dialogs, system modules and built-in spell-check.
RadEditor's components - toolbar, content area, modes and modules
   
Toolbar's wrapper  
Content area wrapper
RadEditor's bottom area: Design, Html and Preview modes, Statistics module and resize handle.
It contains RadEditor's Modes/views (HTML, Design and Preview), Statistics and Resizer
Editor Mode buttonsStatistics moduleEditor resizer
 
 
RadEditor's Modules - special tools used to provide extra information such as Tag Inspector, Real Time HTML Viewer, Tag Properties and other.
   
Antispam
 

Scarica l'app Noleggia 1 Manager
Effettua il download per il tuo smartphone
Anche questi imprenditori avevano bisogno delle stesse risposte e le hanno avute:
Best Practice
 Diritto all'oblìo
X
Responsabile Privacy – DPO Marco Travaglini,
nato a Rieti il 14.10.1977, residente in Roma, via Cutilia 47
Per informazioni e richieste privacy:
Tel  +39 06 92 95 90 88
Mail info@mamaindustry.com
Copyright 2017 ® - MAMA Industry P.IVA 14080391007
Designed by MamaIndustry - Powered by Giap Informatica