Best Practice

La “T-Shaped” per orientarsi nel Futuro del Lavoro

- di Adriano Gasparri
Cosa hanno in comune competenze trasversali, intelligenza artificiale e futuro del lavoro? “Connettiamo i puntini” e scopriamolo insieme!

La “T-Shaped” e le competenze future

Utilizziamo la metafora della “T-Shaped” per comprendere quali saranno le competenze che ci permetteranno di essere sostenibili nel futuro mercato del lavoro

Sviscerare la forte connotazione tra l’“essere” e il “fare” è la base di partenza per dare un vero e profondo scopo alla propria carriera professionale e quindi capire il perché è necessario implementare una specifica competenza piuttosto che un’altra. 

Immaginiamo una grande lettera T: nella parte alta orizzontale mettiamo le competenze trasversali (a.k.a soft skills: leadership, problem solving, team building e lateral thinking, ma anche accounting e project management) e nella parte bassa verticale mettiamo le competenze tecniche (a.k.a hard skills: tutte quelle specifiche di ogni singolo settore, ad esempio social media marketing e web marketing per la promozione sul web).
Le competenze

Connessioni… anche di competenze

Per trovare quella visione e quello scopo che permetteranno al professionista di rendere concreta la visione del business sul quale sta lavorando, occorrerà possedere la capacità di sapersi mettere al servizio degli altri (leadership), la capacità di rispondere ai problemi in maniera risolutiva (problem solving), la capacità di saper collaborare bene in squadra (team building) e la capacità di saper pensare fuori dagli schemi (lateral thinking).
Solo in questo modo si riuscirebbe a prendere in carico il trend sempre più diffuso di questi anni, ovvero lo sviluppo di un proprio progetto imprenditoriale (a.k.a imprenditore d’azienda / imprenditore di sé stesso).

Visione orizzontale e verticalizzazione all’evenienza!

Inoltre, l’ormai piena diffusione delle Metodologie Agili - anche fuori del settore ICT - ha permesso anche di portare due utili competenze precedentemente tecniche tra le trasversali. Sto parlando della capacità di saper gestire un cliente (accounting) e della capacità di saper gestire un progetto (project management), le quali non sono più appannaggio di una figura professionale come l’account o il project manager, ma sono condivise tra tutti i membri di una squadra aziendale.

In sostanza, un professionista T-Shaped è una persona con una buona visione d’insieme orizzontale che sa verticalizzarsi altrettanto bene quando ha bisogno di entrare in merito ad uno specifico dominio.

Quale futuro del lavoro? 

Aggiungiamo ora un altro livello di consapevolezza al ragionamento sulle competenze di prima e interpretiamo i dati che ci fornisce il World Economic Forum sul futuro del mondo del lavoro.

In futuro ci saranno solo due tipi di lavori: 
- quelli manuali ripetitivi,
- quelli cognitivi non ripetitivi

Tutti i lavori che oggi si fanno grazie alle sole competenze tecniche sono già obsoleti e sono i più soggetti ad alta automazione; pertanto quando saranno le macchine a farli al posto dell’uomo, quei professionisti o si adattano all’evoluzione, o non avranno più attinenza al contesto lavorativo.

In questi anni di Machine Learning stiamo istruendo le macchine per fare meglio di quanto sappiamo fare oggi così che l’Intelligenza Artificiale ci aiuterà a fare lavori non più dedicati alla produzione ma al processo e all’innovazione.

Con le tecnologie abilitanti odierne come Chat Bot (rif. Cluana del Comune di Civitanova Marche) o Assistenti Virtuali (rif. Google Home, Amazon Echo o Apple HomePod) vediamo ancora solo la punta dell’iceberg.

Ed infine, aggiungiamo il livello più profondo e consapevole. Sicuramente in futuro i robot sostituiranno l’uomo in molte professioni e mestieri che ad oggi permettono ancora uno stipendio; sicuramente in futuro i robot permetteranno al mondo del lavoro di creare e far prosperare nuove professioni e mestieri che oggi non abbiamo. Sarà la transizione più rapida che l’uomo abbia mai vissuto nella storia.

La maggior parte dei bambini di oggi, da grande farà un lavoro che oggi non esiste e che oggi non sappiamo neanche immaginare. 

Dobbiamo trovare lavori che l’Intelligenza Artificiale non può fare e formare le persone a fare quei lavori.
Dobbiamo formare figure professionali ibride.

Il fulcro sta nel comprendere che se gli agricoltori che coltivavano i campi hanno visto una naturale evoluzione come operai nelle fabbriche e a loro volta gli operai hanno visto una naturale evoluzione da impiegati negli uffici, gli impiegati di oggi in cosa stanno vedendo la loro evoluzione?

Occorre focalizzarsi su come cambierà tutto l’ecosistema partendo dal re-inventare il sistema scolastico e l’approccio all’istruzione. 

Non possiamo permetterci di dare risposte vecchie a domande nuove…

Ad Maiora Semper! ;-)
Adriano
Add new comment
RadEditor - HTML WYSIWYG Editor. MS Word-like content editing experience thanks to a rich set of formatting tools, dropdowns, dialogs, system modules and built-in spell-check.
RadEditor's components - toolbar, content area, modes and modules
   
Toolbar's wrapper  
Content area wrapper
RadEditor's bottom area: Design, Html and Preview modes, Statistics module and resize handle.
It contains RadEditor's Modes/views (HTML, Design and Preview), Statistics and Resizer
Editor Mode buttonsStatistics moduleEditor resizer
 
 
RadEditor's Modules - special tools used to provide extra information such as Tag Inspector, Real Time HTML Viewer, Tag Properties and other.
   
Antispam
 

Scarica l'app Noleggia 1 Manager
Effettua il download per il tuo smartphone
Anche questi imprenditori avevano bisogno delle stesse risposte e le hanno avute:
Best Practice
 Diritto all'oblìo
X
Responsabile Privacy – DPO Marco Travaglini,
nato a Rieti il 14.10.1977, residente in Roma, via Cutilia 47
Per informazioni e richieste privacy:
Tel  +39 06 92 95 90 88
Mail info@mamaindustry.com
Copyright 2017 ® - MAMA Industry P.IVA 14080391007
Designed by MamaIndustry - Powered by Giap Informatica